key-action-2-erasmus+

Nel quadro del più ampio programma di finanziamento Erasmus+, i fondi assegnati al Key Action 2 mirano alla collaborazione tra vari attori nel settore dell’educazione e della formazione professionale.

In particolare, i progetti finanziati hanno lo scopo di sviluppare, trasferire, o implementare pratiche innovative nei diversi campi d’azione delle priorità individuate dal programma.

Lo scopo finale è quello di creare uno spazio di apprendimento europeo permanente, dove ci sia uno scambio di informazioni e buone pratiche continuo tra i diversi attori.

L’impatto dei progetti può essere a livello di organizzazione, locale, regionale, nazionale, o europeo.

Informazioni Principali

Key Action 2- Cooperation among Organisations and Institutions.

Programma co-finanziato dalla Commissione Europea.

Le priorità della Key Action 2 sono le stesse 3 che caratterizzano il più ampio fondo Erasmus+ e, in generale, le azioni finanziate dall’Unione Europea a livello globale.

Esse sono:

  • Inclusione e Diversità (promozione di pari opportunità ed equità in tutte le sue forme per promuovere pratiche inclusive in tutti i livelli di azione);
  • Trasformazione digitale (creazione di un sistema digitale efficiente per l’istruzione e la formazione professionale e potenziamento delle competenze digitali dei cittadini dell’Unione);
  • Ambiente e lotta ai cambiamenti climatici (rafforzamento conoscenze alle azioni per lo sviluppo sostenibile e sostegno alle azioni ed innovazioni che favoriscono la cessazione o la mitigazione degli effetti del cambiamento climatico).

Queste tre priorità sono chiamate “orizzontali”, in quanto almeno una tra di esse deve essere presente nei progetti finanziati tramite fondo Erasmus+.

Esistono poi altre priorità, dette “verticali”, che sono specifiche dei temi oggetto della Key Action 2: educazione, formazione professionale, giovani (educazione non formale) e sport.

La Key Action 2 prevede la possibilità di presentare diversi tipi di progetti che differiscono per tipo di istituzioni coinvolte oltre che per obiettivi e scopi.

In particolare, i tipi di progetti presentabili sono:

  • Partenariati per la Cooperazione, sia a livello di Cooperazione sviluppata che di Cooperazione su piccola scala (progetti di cooperazione generali che possono toccare temi molto diversificati, quelli su piccola scala hanno al massimo tre partner e budget ridotto);
  • Partenariati per l’Eccellenza, tra cui Centri di Eccellenza per la Formazione Professionale e Azioni Erasmus Mundus (per centri riconosciuti a livello europeo come eccellenze nel loro settore, focus su formazione per insegnanti ed educatori);
  • Partenariati per l’Innovazione, come Alliances and Forward-looking projects (cooperazione su temi di innovazione di metodi ed approcci nel settore educativo e di formazione);
  • Progetti di Capacity Building nel settore gioventù (formazione per educatori nell’area dell’educazione non formale e di volontariato);
  • Eventi sportivi no profit a livello europeo.

I bandi aperti, in procinto di pubblicazione e già conclusi possono essere trovati sulla pagina ufficiale Funding and Tenders.

Chi può partecipare al Programma Key Action 2?

La Key Action 2 è stata pensata per coinvolgere nel mondo dell’educazione e formazione professionale attori provenienti da ambienti e settori diversi.
Per questa ragione, i partecipanti possono provenire da scuole, università, centri di ricerca, centri di formazione professionale, associazioni no profit, ONG, aziende pubbliche e private, società di consulenza, o associazioni settoriali.

Come Accedere ai Fondi Key Action 2

Richiesta Informazioni

La Camera Italo-Araba affianca gli enti partecipanti nella ricerca di bandi.
CONTATTI