Segnali positivi per l’economia dal mercato immobiliare

Dopo il boom del mercato immobiliare registrato nel 2007 e il successivo declino corrispondente al periodo di crisi economica globale, tale mercato registra nuovamente segnali positivi, soprattutto nel settore residenziale, e sembra aver trovato una certa stabilizzazione.

La crisi economica, insieme alle politiche abitative che hanno ampliato l’offerta di alloggi sociali, ha spinto verso il basso i prezzi degli immobili, determinando un aumento degli acquisti che nel 2014 è stato del 17% per gli appartamenti e del 13,5% per i locali commerciali.

Gli investimenti nel settore risultano appetibili anche ai molti stranieri che negli ultimi anni si sono stabiliti nel paese e che tradizionalmente si rivolgono alle zone turistiche, facendo in qualche maniera lievitare i prezzi in determinate aree.