Nuovi investimenti in acquacoltura

<p>Sono state concluse 10 convenzioni riguardanti il finanziamento e la realizzazione di altrettanti progetti di acquacoltura, da realizzarsi nella baia di Dakla (sul versante atlantico) e lungo la costa mediterranea, nelle vicinanze di Nador.</p>
<p>I 10 nuovi progetti di acquacoltura avranno uno stanziamento complessivo di 1,3 miliardi di dirham (pari a circa 114 milioni di euro) e saranno destinati sia all'allevamento di pesci che di molluschi (in particolare, ostriche). Tali progetti, che si prevede genereranno 600 posti di lavoro diretti, permetteranno una produzione annuale globale di 23.000 tonnellate di pesce e 1.540 tonnellate di molluschi. I piani governativi di promozione dell'industria ittica puntano anche all'aumento delle esportazioni (2 miliardi di euro di export &egrave; l'obiettivo da raggiungere entro i prossimi 6 anni) ed alla crescita del consumo nazionale (dagli attuali 10 chili/anno procapite a 16 chili nel 2020).</p>
<p>Il Marocco dispone di 3.500 chilometri di coste (di cui 3.000 sull'Oceano Atlantico e 500 sul Mar Mediterraneo) che costituiscono una risorsa preziosa per lo sviluppo dell'industria ittica, in particolare dell&rsquo;acquacoltura, ma al momento l'industria della pesca contribuisce solo per il 2,5 % alla formazione del Pil.</p>