500 milioni d’investimenti in Italia

<p>Nel corso del road show del sistema Italia tra Emirati, Qatar e Kuwait, l&rsquo;ex premier Letta ha ricevuto importanti segnali di fiducia verso il nostro paese. Fra questi &egrave; da segnalare l&rsquo;accordo preliminare, che sar&agrave; formalizzato nel mese di marzo, per la costituzione di una nuova societ&agrave; la cui propriet&agrave; sar&agrave; all&rsquo;80% del Fondo Strategico italiano (FSI) e del 20% della Kuwait Investment Authority (KIA) che contribuir&agrave; con 500 milioni di euro. La KIA investir&agrave; nei settori contemplati dal suo statuto all&rsquo;interno del perimetro FSI, fondo strategico di Cassa Depositi e Prestiti, specifico per gli investimenti nelle medie e grandi imprese del Made in Italy.</p>
<p>Il FSI si conferma punto di attrazione di capitali stranieri in Italia. Prima dell&rsquo;investimento di KIA, uno dei pi&ugrave; grandi mai effettuato da un fondo sovrano in una singola societ&agrave; d&rsquo;investimento, il Fondo italiano aveva gi&agrave; sottoscritto nel 2013 accordi simili, tra i quali una joint venture paritetica per un valore massimo di 2 miliardi di euro con Qatar Holding per investimenti in settori del &ldquo;Made in Italy&rdquo; (Moda &amp; Lusso, Arredo &amp; Design, Alimentare e Turismo), a cui entrambi i soci contribuiscono ciascuno con massimo 1 miliardo di euro.</p>
<p>In totale l&rsquo;FSI detiene ora 2 miliardi di euro da investire nella crescita delle societ&agrave; Italiane.</p>