La società algerina Sonelgaz porterà l'elettricità in Libia


La compagnia energetica statale algerina Sonelgaz ha avviato discussioni con la compagnia libica per l'elettricità Gecol per esportare elettricità e altri servizi dall'Algeria alla Libia". Lo ha dichiarato il presidente e amministratore delegato di Sonelgaz, Mohamad Arkab, citato dall'agenzia di stampa algerina Aps.

"Abbiamo un surplus di elettricità nel paese, specialmente in inverno - ha aggiunto -, e in questo momento i nostri fratelli libici hanno bisogno di questa energia, quindi stiamo studiando le possibilità di una connessione elettrica ad alta tensione tra i due paesi." "L'Algeria esporterà in Libia attraverso la Tunisia la sua energia elettrica e fornirà servizi attraverso queste linee elettriche", ha dichiarato ancora Arkab, parlando ad Algeri a margine di un'incontro tra i funzionari delle due società.

L'ad di Sonelgaz ha poi ricordato che il progetto è frutto di uno studio realizzato nel 2010 tra i due paesi, ma congelato a causa dell'esplosione della crisi libica nel 2011. La Sonelgaz ha proposto alla controparte libica vari sistemi di produzione di elettricità, la costruzione di centrali e reti elettriche ad alta e bassa tensione e l'implementazione di sistemi di interconnessione attraverso reti da 220 e 400 Kv.

 

Fonte: Ansamed