Piano di privatizzazione degli aeroporti dell'Arabia Saudita

14-12-2015 - Economia, Finanza - Arabia Saudita

Dopo aver investito decine di miliardi di dollari in infrastrutture aeroportuali per accompagnare lo sviluppo dell’industria nazionale ed espandere la capacità di traffico di passeggeri, il governo saudita ha adottato un programma di privatizzazione dei 27 aeroporti del paese, dei quali 4 sono internazionali.

Il piano governativo, la cui scadenza è prevista nel 2020, contribuirà ad alleggerire le spese statali a partire dal 2016. La fase di realizzazione inizierà nel primo trimestre del 2016 con il King Khaled International Airport di Riyadh. Oltre ai 27 aeroporti saranno privatizzati anche i servizi aeroportuali come il controllo del traffico aereo e i sistemi di tecnologie informatiche relativi al settore. In futuro è prevista la quotazione in borsa dell’unità cargo della compagnia aerea nazionale, mentre sono già state privatizzate la Saudi Airlines Catering Co. e la Saudi Ground Services Co.


← Ritorna indietro