La metà dei franchisee libanesi è di origine europea

08-07-2014 - Commercio - Libano

Uno studio sul settore del franchising libanese ha evidenziato che le 744 aziende di tale comparto fatturano circa 1,5 miliardi di dollari, contribuiscono al 4% del Pil, impiegano circa 100 mila persone ossia il 9% della popolazione del Libano.

La maggior parte dei franchising è costituita da stazioni di servizio e imprese della ristorazione situati per lo più a Beirut e Monte Libano (46% del totale), poi Nabatyeh e Bekaa.

Circa il 44% dei franchising è di provenienza europea, il 28% viene dagli Stati Uniti e dal Canada, il 9% dall’Asia e il 4% dal Medio Oriente. 


← Ritorna indietro