Impianto di dissalazione ad Agadir

19-06-2014 - Infrastrutture, Costruzioni, Trasporti - Marocco

L'ente nazionale marocchino per l'acqua e l'elettricità (ONEE) ha firmato un contratto in partenariato pubblico privato per la costruzione di una stazione di dissalazione delle acque marine nella regione di Agadir. Il contratto del valore di circa 90 milioni di euro è stato aggiudicato a un consorzio Ispano marocchino.

A causa dell’irrigazione dei terreni agricoli che determinano il progressivo esaurimento della falde acquifere, la regione di Agadir presenta un crescente fabbisogno idrico.

Il nuovo impianto di dissalazione entrerà in funzione nel 2016 e avrà una capacità di produzione iniziale di 100.000 m3 d'acqua al giorno, estendibili fino a 200 mila metri cubi. La stazione sarà realizzata a circa 40 chilometri a Nord di Agadir. L'ONEE si impegna ad acquistare la produzione idrica al prezzo concordato di circa 0,81 euro al m3


← Ritorna indietro