Il romanzo italiano a Tunisi

25-11-2019 - Varie - Tunisia

Nelle giornate del 21 e del 22 novembre, la “Casa del romanzo” della Città della Cultura di Tunisi, impegnata ogni anno nell’organizzazione di un evento dedicato alla letteratura contemporanea di un Paese diverso, ha celebrato il romanzo italiano attraverso numerosi incontri ai quali hanno partecipato scrittori, traduttori ed editori italiani, arabi e tunisini.

Alla manifestazione hanno preso parte la giornalista e scrittrice Francesca Bellino, autrice del celebre romanzo ambientato fra Italia e Tunisia “Sul corno di rinoceronte” che racconta il rapporto di amicizia fra due donne e che verrà pubblicato in arabo il prossimo anno, e lo scrittore Giuseppe Catozzella, noto per il suo romanzo sul tema della migrazione “Non dirmi che hai paura”, tradotto in arabo, in particolare nei Paesi del Golfo.

Oltre a ciò, si sono tenuti diversi seminari dedicati alle traduzioni di opere arabe in italiano e viceversa, nonché alcuni seminari curati da esperti italiani e tunisini. Il traduttore e professore Francesco Leggio ha presentato “La narrativa italiana di Sicilia, da Sciascia a Camilleri”, Khaled Suleiman al-Nasseri, poeta e editore, ha esposto “Emilio Salgari, il pirata del romanzo italiano”, mentre “L’esperienza di Umberto Eco nel romanzo” e “l’esperienza di recitazione in film italiani basati su romanzi” sono state le tematiche affrontate dal traduttore Ahmed Somai e dall’attore tunisino residente in Italia Ahmed Hafiene.

 

Fonte: ansamed.info


← Ritorna indietro