Entrate in aumento dell'11% secondo il bilancio previsionale 2016 della Giordania

15-12-2015 - Economia, Finanza - Giordania

Nonostante le difficoltà dovute all’attuale situazione economica e politica regionale, il bilancio previsionale 2016, in attesa di approvazione del Parlamento, annuncia un aumento di circa il 10% della spesa rispetto al 2015, alimentata da un aumento delle entrate dell’11%. La spesa nominale in conto capitale è superiore di circa il 20% rispetto al 2015 mentre la spesa corrente cresce dell’8%. Se si esclude la spesa di $ 1,41 miliardi per il servizio del debito, il saldo di bilancio previsionale 2016 risulta positivo.

Il bilancio si basa su un prezzo del petrolio di $ 60 al barile e prevede una crescita del Pil del 3,7% e dell’inflazione del 3,1%.

Il deficit previsto è di $ 1,28 miliardi (al cambio di 1 JD = $ 1,41), equivalente al 3,1% del Pil. Il bilancio originale del 2015 prevedeva un deficit di circa $ 660 milioni, incluse donazioni estere che sono state ricevute dal paese solamente in parte.

Per ripianare i continui disavanzi di bilancio, ai quali contribuiscono le spese per ospitare circa 1,5 milioni di rifugiati siriani, non completamente coperte dagli aiuti esteri, la Giordania dipende dagli aiuti finanziari e dalle donazioni.

Nel 2016 l’assistenza finanziaria dai partner esteri è prevista a una quota dell’11% del bilancio totale. Negli ultimi due anni il paese ha ricevuto circa $ 1,35 miliardi dal fondo di sviluppo del Consiglio di Cooperazione del Golfo che, nei prossimi due anni, erogherà alla Giordania rispettivamente $ 640 milioni e $ 560 milioni. Altri aiuti finanziari provengono dall’Unione Europea, dagli Stati Uniti e dal Giappone. Inoltre il governo ha emesso bond governativi per $ 1,5 miliardi a tassi d’interesse agevolati (massimo del 3%), garantiti dagli Usa. Secondo il FMI il debito pubblico dovrebbe avvicinarsi all’80% del Pil nel 2016.

Spese e entrate nel bilancio previsionale del 2016

($ miliardi)

Bilanci previsionali

Bilancio effettivo

 

2016

2015

2015**

2014

2013

2012

2011

Entrate

10,7

9,6

6,1

10,2

8,1

7,1

7,6

Domestiche

9,5

8,6

5,6

8,5

7,2

6,7

5,9

Donazioni estere

1,1

1,0

0,5

1,7

0,9

0,5

1,7

Spese

12,0

10,9

6,9

11,1

10,0

9,7

9,6

Correnti

10,1

9,4

6,0

9,5

8,5

8,7

8,1

Capitale

1,8

1,5

0,8

1,6

1,4

1,0

1,5

Saldo bilancio

- 1,3

- 1,3

- 0,8

-  0,8

- 1,9

- 2,6

- 1,9

Principali indicatori economici (% del Pil)

Crescita del Pil

4,5

3,7

3,1

2,8

2,7

2,6

2,3

Debito netto

77,4

80,4

80,8

80,1

86,9

82,7

71,4

Debito lordo

83,2

86,6

89,0

86,7

81,8

70,7

67,1

Conto corrente

- 6,2

- 6,5

- 6,8

- 10,3

- 15,2

- 10,3

- 7,1

Inflazione *

2,4

3,1

2,9

4,8

4,5

4,2

4,8

Cambio: 1JD = $ 1,41; * stima del FMI; ** periodo Gennaio-Agosto; Fonte: Ministero delle Finanze

 


← Ritorna indietro