EAU: a Roma la conferenza sui vantaggi offerti dall'emirato di Ras Al Khaimah alle imprese italiane

23-01-2020 - Interscambio - Emirati Arabi Uniti (EAU)

 

Sono numerose le opportunità e i vantaggi offerti dall’emirato di Ras Al Khaimah alle imprese italiane, anche di piccole dimensioni, interessate ad affacciarsi, sia a livello solo commerciale che eventualmente anche produttivo, sul mercato più vasto che ruota intorno agli Emirati Arabi Uniti. È quanto emerso durante la conferenza  organizzata nella sede di Roma dalla Camera di Cooperazione Italo-Araba - in collaborazione con Windrose Engineering, rappresentante in Italia della RAKEZ–Ras Al Khaimah Economic Zone (ossia l’ente di sviluppo economico e di emissione di licenze, autorizzazioni e visti del Governo di Ras Al Khaimah).

L’evento è stato coordinato dal Presidente Mario Mancini (foto) che ha ricordato come siano molteplici i settori suscettibili di offrire significative opportunità di sviluppo alle aziende italiane sia in termini di possibile collaborazione e joint venture con affermate entità locali sia in termini di esportazione integrata di tecnologie, know-how e prodotti o sistemi innovativi. Tra i settori maggiormente attrattivi vi sono, tra gli altri, la farmaceutica, elettromedicale e materiale di consumo sanitari,  cure e tecnologie sanitarie, elettronica, cantieristica, aerospaziale, automotive, ceramiche, chimica, imballaggi innovativi, produzione agroalimentare, moda e lusso per la casa.

Mancini ha sottolineato come, in vista dell’EXPO Dubai 2020, la Camera Italo Araba sia fortemente impegnata a rafforzare le giù forti relazioni con gli Emirati Arabi Uniti, aprendo nuove opportunità alle imprese italiane in virtù di una forte collaborazione con soggetti autorevoli come WINDROSE ENGINEERING che può proporre:

  • assistenza per costituire una nuova società o una filiale a RAK;
  • assistenza per la promozione commerciale, l’organizzazione di eventi e l’individuazione di partner e distributori;
  • organizzazione di eventi informativi e missioni imprenditoriali;
  • organizzazione di sedi commerciali e di eventi in forma collettiva;
  • domiciliazione istituzionale o aziendale presso le proprie sedi;
  • assistenza professionale completa negli Emirati Arabi Uniti (ingegneria e architettura, commercialisti e revisori, consulenza fiscale internazionale, assistenza legale e tutela in tribunale, etc.);
  • analisi di fattibilità e di convenienza delle iniziative commerciali.

Tra i sette emirati che costituiscono la Federazione degli Emirati Arabi Uniti–EAU, fondamentale hub commerciale per una vasta regione che si estende dall’India fino all’Africa Orientale, l’emirato di Ras Al Khaimah-RAK è quello con la maggiore produzione industriale ed ha come principali mercati di sbocco Dubai (su cui operano stabilmente migliaia di società registrate a RAK) e l’Arabia Saudita, oltre ad essere commercialmente e industrialmente molto legato anche a India, Pakistan e Oman, con prospettive anche rispetto all’Africa.

All'incontro di Roma erano presenti imprese dei settori dell'automazione controlli software, indumenti paramedicali a compressione e post operazioni, impianti trattamento acque reflue, del riciclo dei beni di recupero di ogni genere, sviluppo, industrializzazione e commercializzazione della tecnologia APA (Air Pollution Abatement) e di elativi servizi e soluzioni CLEAN AIR, alimenti per cani e gatti senza aromi – senza conservanti – senza coloranti,costruzione ed installazione di presse, macchinari/linee complete per contenitori in materiale composito destinati a stoccare aria, acqua pressurizzata o anche gas (LPG, CNG, idrogeno).

 


← Ritorna indietro