Bando Agenzia italiana per la Cooperazione per il settore privato profit

28-06-2017 - Segnalazioni - Italia

 

È stata annunciata per la fine di luglio 2017 l’emanazione del primo bando, relativo alla legge 125/2014, rivolto a tutte le imprese profit. La disponibilità complessiva di questo primo bando è di 5 milioni di euro, fondi assegnati dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione all’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo. Queste risorse sono messe a disposizione delle aziende intenzionate ad avviare progetti imprenditoriali nei Paesi in via di sviluppo, e saranno erogate sotto forma di co-finanziamento per un importo massimo di 200.000 euro per ogni progetto (massimo cofinanziamento AICS 50%). Il bando dovrebbe scadere per fine settembre e prevede un’unica fase con presentazione di una proposta completa.

Le idee imprenditoriali da implementare nei Paesi in via di sviluppo dovranno concentrarsi su settori prioritari come agricoltura, sicurezza alimentare, educazione, formazione, cultura, sanità, diritti, equità. Si parla di iniziative sia di scaling up per imprese già presenti nei paesi di intervento, così come iniziative di start-up. Sarà accordata una premialità a quei progetti che presentino partenariati con il settore non-profit, le diaspore e altri partner locali.

Le imprese per partecipare dovranno aderire al Global Compact delle Nazioni Unite, non essere iscritti al registro aziende produttrici di armamenti e garantire il rispetto linee guida OCSE DAC e una dimostrabile solidità finanziaria oltre che avere la possibilità di apportare il cofinanziamento al progetto.

 

 


← Ritorna indietro